Furto d’auto ai danni di un dipendente al San Giovanni di Dio

Furto di auto ai danni di un dipendente nei giorni scorsi nel parcheggio dell’ospedale “San Giovanni di Dio”, il segretario aziendale della Cisl Fp , Alessandro Farruggia, chiede provvedimenti urgenti all’Azienda sanitaria provinciale.

“Sono passati ormai tre anni da quando l’allora direttore generale, Giorgio Giulio  Santonocito, deliberò le somme per la realizzazione del parcheggio per dipendenti all’ospedale San Giovanni di Dio – spiega Farruggia- ma purtroppo ancora oggi nulla è stato fatto nonostante si continuino a registrare furti di autovetture e danneggiamenti a discapito dei dipendenti. La mancata realizzazione dell’area riservata ai dipendenti – continua – è tra l’altro causa di continui ritardi nella presa in servizio per l’impossibilità a trovare parcheggio specialmente in alcune fasce orarie. Da quanto in nostra conoscenza, la direzione amministrativa aziendale ha più volte dato mandato a chi preposto ma, allo stato attuale ancora nessuna iniziativa concreta è stata presa  riguardo”.

Il sindacato quindi chiede “piena chiarezza sulle motivazioni di questo ennesimo ritardo e su chi ostacoli oggi la realizzazione di un bene comune, che garantirebbe a tutti i dipendenti la possibilità di lasciare il proprio diritto in sicurezza. A questo si aggiunge la richiesta di maggiori controlli nell’area che, sembra ormai chiaro, è diventata un “terreno di caccia” per la microcriminalità”.