Furti d’acqua nell’agrigentino, città lasciate a secco: l’intervento del sindaco Cambiano

Il sindaco di Licata, Angelo Cambiano,pone l’attenzione sui furti di acque che si verificano lungo la condotta di adduzione che avrebbero determinato un abbassamento dei livelli ai serbatoi comunali con conseguenti disagi nella distribuzione alla popolazione servita. E così ha richiesto al Prefetto di Agrigento, Nicola Diomede, un intervento in merito. Secondo Cambiano “quella dei furti non è una situazione sporadica ma una vera e propria prassi. La città viene lasciata senz’acqua”.