Anche “Bibbia e letteratura” di don Vincenzo Arnone all’hotel Miramonti di Cortina d’Ampezzo

Anche “Bibbia e letteratura” di don Vincenzo Arnone all’hotel Miramonti di Cortina d’Ampezzo 

La cronaca culturale si interessa ancora di don Vincenzo Arnone, il prete scrittore agrigentino-favarese, che dopo un decennio attività pastorale nella nostra diocesi, ha preferito trasferirsi a Firenze ed in atto, da alcuni lustri, opera come parroco a Montebonello, Comune di Pontassieve.

Continua ed instancabile la sua attività culturale e letteraria.

Già in passato anche la nostra testa giornalistica si è interessata di lui come prete, pastoralmente impegnato sul fronte culturale e storico, esaminando problematiche religiose, nel campo della letteratura, della saggistica e della narrativa. Tutto un campo dove egli ha una vera e da tempo riconosciuta  competenza ! e per questo ha  curato per la Curia fiorentina negli anni del Sinodo  diocesano di Firenze1989-92, il Gruppo Sinodale degli scrittori fiorentini, formato da personaggi affermati come Mario Luzi, Geno Pampaloni, Roberto Saviane e Rodolfo Doni.

Recentemente, proprionei giorni scorsi, è stato presentato il suo libro “Bibbia e letteratura” nel prestigioso hotel Miramonti, uno dei più famosi non solo di Cortina d’Ampezzo ma anche di tutte le Dolomiti.

Un  hotel molto rinomato questo di “Miramonti”,che ha ospitato e continua ad ospitare  personaggi famosi a livello mondiale del mondo delle cultura, dello sport e  dello spettacolo.

 E del resto, come è noto,  la stessa Cortina d’Ampezzo, in provincia di Belluno, chiamata “la Perla  delle Dolomiti, è una città  sempre frequentata per motivi diversi, dai più noti vip, sia d’estate che d’inverno.

 Una presentazione adesso, questa del libro  don Arnone, inserita nel programma delle manifestazioni culturali di questa stagione  a Cortina d’Ampezzo. Dove quest’anno le manifestazioni artistico-culturali sono coordinate dalla giornaliste  Rosanna Raffaelli Ghedina e Marina Menardi. Entrambe infatti hanno intervistato don Vincenzo sull’interessante tematica del libro.

Così don Vincenzo, oltre che alle due brave professioniste, si è trovato  davanti  un pubblico attento ed altamente qualificato, che ha seguito attentamente sia la relazione, sia le successive interviste. Non solo ! l’interesse suscitato si è concretamente palesato nei  tanti interventi che si sono aggiunti direttamente  dal pubblico. Insomma, un dibattito davvero serio ed impegnativo  di notevole livello.

Un dibattito che ha offerto anche all’autore la possibilità di richiamare l’attento uditorio ad un’altra sua pubblicazione dal titolo “Gerusalemme dove volano i poeti”, in cui che egli ha scritto  della città biblica per eccellenza,è stata da sempre chiamata in causa nella letteratura di tutti i tempi, a partire dall’antichità più remota sino ai nostri giorni.

 I due volumi “Bibbia e letteratura” e “Gerusalemme dove volano i poeti”, danno la possibilità di approfondire temi che spesso non sono molto familiari nella cultura contemporanea. La loro conoscenza e lettura offre l’opportunità di confrontare le indicazioni bibliche con la letteratura antica e moderna, italiana e straniera, nel teatro, nella narrativa e nella poesia.

Con  soddisfazione, “evidente nel pubblico più colto, – dice don Arnone, – “la volontà di conoscere l’attualità della Bibbia anche attraverso i grandi e significativi romanzi di scrittori  prevalentemente credenti”.

Diego Acquisto