Fortitudo in semifinale playoff. Al PalaMoncada sfida dal sapore antico contro la NPC Rieti

Messo a segno il match point contro l’Andrea Costa Imola, per la Fortitudo Agrigento è già tempo di prepararsi alle semifinali dei playoff della Serie B di basket. Decisivo il 65 a 55 con cui gli uomini di coach Catalani hanno battuto in gara-4, al PalaRuggi, i biancorossi romagnoli. Con questa vittoria, la serie si è chiusa 3 a 1. Alle semifinali, al via questa domenica (ore 18), i biancazzurri attendono sul proprio parquet la NPC Rieti. Al PalaMoncada, dunque, si respira aria di “vecchie” sfide di A2, quando entrambe le compagini militavano nella seconda serie nazionale. Agrigento e Rieti si erano incontrate l’ultima volta il 16 febbraio 2020 con gli amaranto-celesti vincenti in casa 84 a 76.Adesso la sfida si rinnova in serie B: entrambe, infatti,nutrono le stesse ambizioni e, da inizio stagione, non hanno mai nascosto l’obiettivo del ritorno in A2. Rieti, oltre tutto, è una piazza di grande tradizione cestistica e venderà cara la pelle. In regular season ha chiusovincendo 8 delle ultime 9 partite disputate e chiudendoal quarto posto a quota 44 punti nel girone C. Nel primo turno dei playoff è uscita vincente dal confronto contro la Virtus Arechi Salerno archiviando la serie 3 a 1. Il roster è completo in ogni reparto e sul piano tattico gli uomini agli ordini di coach Gabriele Ceccarelli dannopochi punti di riferimento agli avversari, facendo della difesa uno dei punti di forza (miglior difesa del girone C in regular season). A livello offensivo giocano una pallacanestro di sistema. Ci sarà da tener d’occhioMarco Timperi. L’ala classe ’97, in questa prima parte dei playoff, ha messo a segno oltre 12 punti di media; a dargli man forte c’è il versatile Maurizio Del Testa giàvisto in azione lo scorso anno al PalaMoncada con lacanotta della Fulgor Omegna. Sotto le plance c’è il centro classe ’95 Francesco Papa, mentre a dettare i tempi della manovra offensiva c’è il play classe 98Michele Antelli. Si prevede una serie di sfide davvero interessanti e avvincenti tra due formazioni di alto livello. Probabile starting five: Antelli, Timperi, Del Testa, Tiberti, Papa.


Michele Bellavia
Adesso la sfida si rinnova in serie B: entrambe, infatti,nutrono le stesse ambizioni e, da inizio stagione, non hanno mai nascosto l’obiettivo del ritorno in A2.