La Moncada Agrigento dei record batte Ruvo di Puglia all’overtime

Mantiene saldamente la testa della classifica la Fortitudo Agrigento che doma, dopo un tempo supplementare, Ruvo di Puglia 109 a 107. Sul versante opposto c’era una formazione di alto livello come Ruvo di Puglia che nella seconda parte di gara e sospinta da uno straordinario Markovic è rientrata prepotentemente in partita, salvo arrendersi all’overtime. I biancazzurri di coach Catalani, invece, con un ultima frazione di grande intensità difensiva, colgono il quindicesimo successo consecutivo e mantengono la vetta della classifica del girone D a quota 32 punti. Altra straordinaria prova di Alessandro Grande autore di 26 punti (34 di valutazione) seguito da Chiarastella con 24 e Costi con 21. Ruvo di Puglia incassa con onore la sconfitta nonostante la prova dei suoi uomini di punta Markovic (31), Merletto (21), Mastroianni (17) e Ciribeni (15). Ottimo impatto dei padroni di casa sul match: i biancazzurri sono perfetti in attacco e, pur concedendo qualcosa agli ospiti, chiudono la prima frazione avanti (28-23). Nel secondo quarto Agrigento esce allo scoperto: Chiarastella, Peterson e Lo Biondo mettono sotto scacco gli ospiti e rispediscono al mittente ogni tentativo di Markovic e compagni di recuperare lo svantaggio che, alla seconda sirena, è di 14 punti (52-39). Al rientro sul parquet esce un’altra Ruvo di Puglia: Mastroianni, Ciribeni e Markovic alzano il ritmo risalendo fino al -7 a metà frazione (62-55). La partita è completamente cambiata: le squadre si battono punto a punto con Agrigento che, sebbene in difficoltà, alla terza sirena, chiude avanti (71-68). L’ultima frazione non è per deboli di cuore perché in attacco i pugliesi trovano con Mastroianni la parità a quota 71 e, con la tripla di Ciribeni, si portano avanti (+7) (71-78). Gli ospiti ormai sono in totale controllo e hanno in mano le redini del match. Agrigento, tuttavia, non molla e negli ultimi settanta secondi trova la forza di impattare il match a quota 88 grazie ad un canestro di Costi. Sul versante opposto, ci pensa ancora Markovic dall’arco a piazzare il canestro del 91 a 88. Sembra finita ma la tripla di Grande regala la parità a quota 91 e manda le due squadre all’overtime. Il tempo supplementare regala emozioni a non finire con le due squadre che lottano punta a punto senza mollare un centimetro fino all’infuocatissimo finale che regala la vittoria finale (109-107).  Il prossimo appuntamento del campionato vedrà Chiarastella e compagni impegnati fuori casa nel derby contro la Virtus Kleb Ragusa .

Moncada Energy Group Agrigento 109 – Tecnoswitch Ruvo di Puglia 107

M Rinnovabili Agrigento: Traoré, Grande 26, Chiarastella 24, Costi 21, Morici 8, Bellavia, Peterson 12, Lo Biondo 16, Cuffaro, Bruno, Mayer. All.: Catalani.

Tecnoswitch Ruvo di Puglia: Cantagalli 5, Ciribeni 15, Merletto 21, Mastroianni 17, Hidalgo, Cassar 9, Monina 8, Markovic 31, Di Terlizzi, Iurilli, Sbaragli. All.: Ponticiello

Arbitri: Alessio Chiarugi e Davide Cirinei  

Note: parziali: 28-23, 24-15, 19-30, 20-23, OT 18-15