Fortitudo a caccia del decimo sigillo. Domenica arriva Bernareggio 

Domenica la squadra di coach Catalani ospita la Vaporart Bernareggio. I biancazzurri sono a caccia del decimo successo consecutivo. 

di Michele Bellavia

Ultima partita della regular season per la Fortitudo Agrigento. Nel match valido per la 7ᵃ giornata di ritorno del campionato di B di pallacanestro, il parquet del PalaMoncada ospita la Vaporart Bernareggio. I biancazzurri sono a caccia del decimo successo consecutivo e hanno l’occasione di chiudere saldamente in testa questa prima parte di stagione. Terminata questa fase, scatterà la fase a orologio e, a tal proposito, tra qualche giorno, la LNP comunicherà il calendario (presumibilmente si partirà il 21 marzo).  Adesso, tuttavia, l’obiettivo di Chiarastella e compagni è puntato sullo scontro di questa domenica che darebbe l’opportunità di allungare ulteriormente proprio sulla compagine brianzola, al momento staccata di due punti, e accedere alle Final Eight di Coppa Italia che si disputeranno nel week-end del 2, 3 e 4 aprile prossimi. Su quest’ultimo fronte, gli uomini di coach Catalani, essendosi imposti in maniera perentoria all’andata contro Bernareggio (94 a 78), hanno una differenza canestri rassicurante (+16) ai fini del primato anche in caso di sconfitta ed eventuale arrivo a pari punti in classifica.  Domenica si prefigura una partita di alto livello, quasi una finale, la prima di una lunga serie che, da qui in poi, verranno disputate ai fini della promozione in A2. Agrigento si troverà di fronte un avversario che viaggia con il vento in poppa e che, dalla sconfitta casalinga patita all’andata proprio per mano dei biancazzurri, ha inanellato una striscia di sei vittorie consecutive.  Un’ampia rotazione e giocatori di grande impatto offensivo sono le armi principali della compagine agli ordini di coach Marco Cardani. Un occhio di riguardo bisognerà poi averlo per Baye Modou Diouf e Stefano Laudoni: il centro senegalese, classe ’99, sta attraversando un ottimo momento di forma (10.6 punti di media con 9.4 rimbalzi) e ha attirato su di sé le attenzioni di qualche club di A2; la guardia/ala, classe ’89, (15 punti di media) ha pienamente recuperato dall’infortunio che lo ha tenuto lontano dal parquet. La potenza dei “reds” è certificata anche dal terzo attacco del girone con 82.2 di media realizzati e dalla quarta difesa con 74.6 di media incassati. Probabile starting five: Todeschini, Baldini, Laudoni, Aromando, Diouf.