Era accusato di detenzione illegale di munizioni: assolto

Il giudice monocratico del Tribunale di Agrigento, Rossella Ferraro, ha assolto perché il fatto non costituisce reato, il macellaio Pasquale Savaia, trentatreenne, di Palma di Montechiaro, dall’accusa di detenzione illegale di munizioni. Accolta la tesi del difensore, l’avvocato Santo Lucia, che l’abitazione dove sono state trovate le cartucce, non era di proprietà del 33enne.

La vicenda è collegata al precedente arresto del palmese, accusato di avere esploso alcuni colpi di arma da fuoco all’indirizzo del vicino. Per questi fatti lo stesso Savaia era stato assolto. In un secondo momento la Procura gli ha contestato la detenzione illegale di cinque cartucce calibro 12.