Emergenza Covid-19: Mercati rionali: Dpcm non prevedono la chiusura

Per il momento non sono previste nuove strette da parte del comune di Agrigento per prevenire il diffondersi dei contagi. Restano chiuse le scuole di ogni ordine e grado, chiuse anche le materne e le scuole dell’infanzia ma non i mercati rionali. Anche ieri in città si sono svolti regolarmente ma con controlli rafforzati. 

 “Le prescrizioni contenute nell’ultimo Dpcm non prevedono la chiusura dei mercati cittadini all’aperto. Ma l’amministrazione comunale mantiene lo stesso la massima attenzione alla tutela della salute pubblica e per questo ha aumentato i presidi di sorveglianza durante lo svolgimento di questa attività”.  A rassicurare i fruitori dei mercati è l’assessore alle Attività Produttive Francesco Picarella che aggiunge:

“Grazie alla collaborazione con i Vigili Urbani, le associazioni di volontariato e la protezione civile tutto viene svolto nel massimo della sicurezza. Naturalmente ci appelliamo sempre alla responsabilità di tutti con l’invito a mantenere sempre la distanza di sicurezza e ad utilizzare sempre le mascherine lavandosi sempre le mani o passando continuamente il gel. Tale servizio di sorveglianza sarà aumentato anche nei prossimi mercati durante tutto questo periodo di emergenza, cercando di contingentare gli afflussi creando dei percorsi utili alla massima fruizione dei mercati ma garantendo il distanziamento sociale e quindi la massima sicurezza”. Nell’attesa dunque che scatti la nuova stretta anti Coronavirus, con la paventata prospettiva di una Sicilia tutta rossa, il Comune di Agrigento studia l’evolversi della curva dei contagi che anche ieri è aumentata sensibilmente. Al vaglio del sindaco ci sono anche le possibilità di chiudere alcune piazze frequentate dai i più giovani.