Due rapine in poche ore, condannati due giovani

I giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Agrigento, presieduta da Wilma Angela Mazzara, hanno inflitto 6 anni e 6 mesi di reclusione a Gian Piero Lo Giudice, 35 anni, e 6 anni ad Alessio Taibbi, 27 anni, entrambi di Canicattì, bloccati dalla polizia il 17 dicembre del 2020, dopo un inseguimento. I due imputati dovevano rispondere di rapina, resistenza a Pubblico ufficiale, danneggiamento, lesioni personali aggravate e detenzione illegale di arma. Il pubblico ministero Sara Varazi, al termine della requisitoria, aveva chiesto la condanna a 15 anni e 6 mesi per Lo Giudice, e 8 anni e 6 mesi per Taibi.

I due, armati di una pistola giocattolo senza tappo rosso, avrebbero assaltato un distributore di carburanti di Canicattì, lungo la strada statale 122, facendosi consegnare 300 euro in contanti. Durante la fuga avrebbero speronato una volante della polizia, provocando il ferimento di un poliziotto, e per sfuggire all’arresto sarebbero saliti sui tetti. Poco più tardi avrebbero messo a segno una seconda rapina, ai danni di un settantenne, che è stato picchiato e costretto a lasciare la propria autovettura. L’arresto dei due scattò alcune ore dopo.