Donna arriva in ospedale con il viso tumefatto. Sospetto selvaggia aggressione

La Procura della Repubblica di Agrigento ha avviato un’indagine per fare luce su quanto accaduto ad una cinquantenne, di nazionalità rumena, giunta al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio”, con il volto tumefatto, come se fosse stata massacrata di botte da qualcuno.
I medici le hanno diagnosticato un  trauma facciale. Ha gli occhi “pesti”, lesioni sopra e sotto l’arcata sopraccigliare, alle guance, e in altri parti del capo. Ha detto di essere caduta dalle scale del condominio, dove svolge l’attività di badante, nell’abitazione di un’anziana signora.
Una tesi, al momento, smentita di primi esami. Le ferite, infatti, non sarebbero compatibili, e riconducibili, ad una caduta. L’indagine è stata affidata ai poliziotti della sezione Anticrimine, e ai loro colleghi della squadra Mobile, della Questura di Agrigento. Con il passare delle ore prende sempre più corpo la pista di una selvaggia aggressione. La donna sarebbe stata pestata da qualcuno, che la stessa “proteggerebbe”, forse per paura o per possibili ritorsioni.