Donna aggredita a sprangate, si indaga negli ambienti dello spaccio

E’ gravissima l’agrigentina, poco più che cinquantacinquenne, colpita a sprangate da tre ragazzi che, si sono poi dileguati, in via Boccerie, nel centro storico di Agrigento. Ha un brutto trauma cranico. La prognosi sulla vita è riservata.
Ancora sconosciuti i motivi della brutale aggressione. Esclusa l’ipotesi legata alla prostituzione, si indaga per questioni riguardanti una partita di droga.

Questa potrebbe essere la chiave di lettura dell’aggressione. Sulla vicenda stanno indagando i poliziotti della sezione Volanti, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Agrigento, che già poche ore dopo il fattaccio, avevano identificato e rintracciato i componenti della “baby gang”, denunciati per lesioni gravissime.

Ma il quadro delle accuse, nelle prossime ore, potrebbe anche mutare. Forse gli autori del pestaggio volevano intimorire la donna, e convincerla a consegnare qualcosa.