Scambiato per sporcaccione e incivile scoppia la lite in strada

Ha visto un uomo, che aveva in mano dei vecchi computer, a ridosso di una vera e propria discarica a cielo aperto, tra il Quadrivio Spinasanta e l’arteria che porta a Raffadali, e scambiandolo per uno dei tanti incivili che abbandona rifiuti per strada si è fermato, e lo ha ripreso pesantemente.

L’altro gli ha spiegato, che non aveva gettato niente, ma che si era fermato dopo aver notato dei vecchi pc depositati da qualcuno in quella zona, per recuperarli. E’ scoppiato il litigio, e qualche passante ha lanciato l’allarme, parlando di una persona armata.

E’ scattato, immediato, l’intervento delle pattuglie della sezione Volanti della Questura. Gli agenti hanno identificato i due agrigentini, ma nessuna arma è stata trovata. Chiarita la dinamica: uno ha accusato l’altro d’aver gettato abusivamente dei rifiuti in strada, e l’altro lo ha rimproverato per richiamarlo al senso civico.