Sicilia, 23 operai in ospedale (tre sono gravi). Sospetta intossicazione da botulino

Sospetta intossicazione da botulino dopo avere mangiato alla mensa. Ventitrè lavoratori del cantiere del raddoppio ferroviario della linea Palermo Messina sono stati trasportati all’ospedale Giglio di Cefalù.
Prima sono arrivati al pronto soccorso i primi operai che accusavano forti dolori addominali, sottoposti alle analisi di laboratorio, poi il bilancio dei ricoverati è salito fino a 23, e tre di loro in condizioni più serie sono stati trasferiti al reparto di terapia intensiva, dell’ospedale Cimino di Termini Imerese.

I medici hanno tempestivamente richiesto, tramite il Centro antiveleni di Pavia, l’antidoto per l’avvelenamento che è stato trovato in un ospedale di Catania. I campioni di sangue, prelevati dai primi pazienti giunti al pronto soccorso, sono stati inviati, a Roma all’Istituto Superiore di Sanità per la ricerca della sostanza tossica e la conferma della diagnosi.