Debiti del comune nei confronti del consorzio universitario: Firetto dice la sua

L’ex sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, dice la sua dopo la notizia che il Comune di Agrigento non versa la propria quota sociale al Consorzio universitario “Empedocle”. È indietro di 300mila euro , da più di tre anni. 

“Ben nota a tutti la situazione di bilancio del Comune nel 2015: casse in profondo rosso e l’incombente minaccia del dissesto. Poi, per fortuna- dice Firetto- siamo riusciti nell’operazione di recupero sia del bilancio che del Consorzio universitario di cui s’era già recitato il de profundis. Chi ha memoria sa con quali sforzi siamo riusciti a far rinascere l’Università ad Agrigento. Nel settembre 2020 le quote fino all’anno 2017, pari a 429 mila euro, sono state saldate. Dal 2018 ci risulta che gli uffici non abbiano provveduto per la mancata approvazione del rendiconto del Consorzio. Ad oggi non ancora approvato .Il Comune liquida solo a rendiconto del Consorzio approvato. D’altro canto il Comune vanta crediti nei confronti del Consorzio Universitario per tributi locali e per somme relative a personale comandato, tutte risorse che devono essere recuperate. Queste precisazioni le avrebbe dovute fare l’attuale sindaco, piuttosto che intervenire io.”