Dà in escandescenze: fermato con lo spray al peperoncino un 37enne

PORTO EMPEDOCLE. Dà in escandescenze e si scaglia contro i poliziotti. Per fermarlo i poliziotti hanno dovuto ricorrere allo spray al peperoncino.

E’ successo in un bar di Porto Empedocle , dove le volanti dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico di Agrigento sono intervenute su richiesta del proprietario.

Giunti sul posto gli agenti, dopo aver contattato il richiedente, notavano un uomo in stato di ubriachezza mentre disturbava i clienti ed il personale dell’esercizio commerciale.

Gli uomini della Polizia di Stato hanno cercato, in tutti modi, di portare alla ragione il molestatore ma l’abuso di sostanze alcoliche ed il suo stato alterato rendeva l’intervento di soccorso pubblico particolarmente difficile. D’un tratto, senza apparente motivo, l’uomo si scagliava con calci e pugni contro gli operatori. Alla luce di ciò e solo dopo aver appurato che sia fallito ogni tentativo di comunicazione ordinaria, di mediazione o di dissuasione verbale ed il soggetto iniziava una pericolosa azione violenta, gli agenti utilizzavano lo spray al peperoncino come previsto dalla normativa vigente. E’ il primo caso che si registra nel nostro territorio di uso.

E così il trentasettenne – N. V. C. – 37 anni di Villaseta, è stato portato al Pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio” per lo stato di ubriachezza ed è stato denunciato alla Procura. Dovrà rispondere di  resistenza violenza minacce e oltraggio a pubblico ufficiale.