Crisi aziende dello spettacolo, il deputato Rosalba Cimino incontra il viceministro al Mise

Continua L’impegno per il settore delle aziende dello spettacolo da parte del deputato del Movimento 5 Stelle Rosalba Cimino. Il deputato siciliano ha incontrato, in videoconferenza, il viceministro al Mise, Alessandra Todde, i rappresentanti della Fedas – la federazione Italiana Aziende dello Spettacolo, Roberto Fontana, presidente Fedas Sicilia, Damiano Bianco, segretario Fedas Sicilia, Carlo Volpe, presidente Fedas Abruzzo e Pino lo Console, presidente Fedas Puglia. Al centro dell’incontro, la situazione nella quale versa il comparto delle aziende dello spettacolo, incluse solo in parte da contributi e sostegni che si sono rivelati insufficienti a far fronte alle enormi perdite subite dall’inizio della pandemia ad oggi, a causa del blocco totale di tutte le attività a loro legate.

“Abbiamo discusso con la sottosegretaria delle possibilità di istituire un fondo ad hoc o consentire l’accesso a fondi già esistenti – ha spiegato Cimino dopo l’incontro – Nei prossimi giorni la FEDAS presenterà un’analisi dettagliata delle problematiche, tra le quali la riunione dei codici ATECO per definire la categoria e differenziarla da altre alle quali attualmente è collegata, pur trattandosi di servizi di differente natura”.

L’incontro anticipa un futuro tavolo tecnico con il Ministero dello Sviluppo Economico, per il cui avviamento la sottosegretaria ha dato la massima disponibilità.

“Di recente, il governo ha dato parere favorevole al mio ordine del giorno – conclude Cimino – per l’introduzione di alcuni sgravi fiscali sugli affitti e il pagamento delle utenze, dei passi in avanti ai quali deve seguire una sferzata corposa di sostegni sufficienti a far rientrare l’emergenza del comparto che continua a sussistere”.