Covid in Sicilia, dopo delirio weekend i dati continuano ad essere rassicuranti

A parte le immagini del delirio domenicale, con assembramenti e mancato uso delle mascherine, un po’ ovunque, la situazione in Sicilia è rassicurante. Dai report è evidente una consistente frenata dei contagi. Dalla settimana del 15/21 febbraio registrato un 22,5 per cento in meno, rispetto alla settimana precedente. Un dato, che se il sistema dei colori dovesse essere confermato, non consegnerà all’Isola la zona bianca. Ma la Sicilia resterà in zona gialla, mantenendo la linea della prudenza.

Nelle ultime 24 ore, sono 412 i nuovi casi positivi di Covid-19, registrati in Sicilia, più 1 rispetto a ieri, a fronte di 18.558 tamponi effettuati. I morti sono stati, invece, 19. Emerge dal bollettino del Ministero della Salute, aggiornato alle ore 15 di oggi, lunedì 22 febbraio.

Questa la suddivisione dei nuovi casi nelle nove province siciliane: Agrigento: 6 (5.944 casi complessivi dall’inizio della pandemia); Palermo: 236 (42.504); Catania: 51 (41.095); Messina: 43 (19.587); Trapani: 7 (10.552); Siracusa: 33 (10.336); Ragusa: 12 (8.256); Caltanissetta: 15 (6.797); Enna: 9 (4.331).

Gli attuali positivi nell’Isola sono 29.367, di cui 843 ricoverati in ospedale in degenza ordinaria (meno 3 rispetto a ieri), e altri 142 pazienti in terapia intensiva (meno 1 rispetto a ieri). In isolamento domiciliare si trovano 28.382. I casi complessivi di Covid-19 dall’inizio della pandemia sono 149.402. I guariti116.917, mentre il numero complessivo delle vittime sale a 4.018.