Cosa vuoi fare da grande? Incontro del Lions per avvicinare il futuro

Cosa vuoi fare da grande?E’ una domanda che ci si sente ripetere fin dall’asilo. “Che progetti hai dopo il diploma?” Ma spesso quello che si vuole , molti giovani non lo sanno o non hanno avuto ancora il tempo per pensarlo. Confusione, indecisione…c’è, però, un momento nella vita in cui arriva l’ora di rispondere alle “famigerate” domande seguendo le passioni perchè il futuro è proprio dietro l’angolo. Per indirizzare gli studenti delle quinte classi, questa mattina, 28 novembre, al Liceo Scientifico e Linguistico Statale “Leonardo” di Agrigento, il Lions Club Valle dei Templi, presieduto da Francesco Pira, ha voluto offrire il proprio contributo: Il mondo del lavoro che cambia. E tu, nella vita, cosa vuoi fare da grande?” E’ questo il tema affrontato, tra la sfida, la conoscenza delle competenze e le necessità di avere maggiore conoscenze sul mondo del lavoro che si sta notevolmente trasformando. “L’evento si pone l’obiettivo di migliorare le capacità di orientamento post diploma, dei diplomandi- dice Francesco Pira-. Il nostro impegno nelle scuole del territorio – ha dichiarato il Presidente del Lions Club Valle dei Templi – è costante e siamo certi che parlare con studentesse e studenti che stanno per conseguire il diploma del loro futuro, è un servizio utile.” A relazionare Rosario Faraci, professore ordinario di Economia e Gestione delle Imprese dell’Università di Catania, Veronica Vicari, ingegnere edile e responsabile di un centro di formazione professionale, Gero Acquisto, Segretario Generale Uil di Agrigento e Gaetano Lucchese, Manager d’Industria. Relatori tutti Lions, Faraci del Club di Acireale, e gli altri del Club Agrigento Valle dei Templi. Un momento importante che dovrebbe essere promosso in altre scuole- ha dichiarato Gero Acquisto– perché oggi spesso i giovani sono disorientati, non sanno come e cosa scegliere per il loro futuro. Un nostro dramma è formare i giovani per poi mandarli al nord Italia o all’Estero e spesso non riesco a soddisfare quelle che erano le loro aspettative. Dobbiamo cercare di migliorare le cose con strumenti utili affinché i giovani possano soddisfare le proprie esigenze”. Obiettivo, dunque, quello di aiutare i ragazzi a prendere maggior consapevolezza sull’economia e su alcune possibilità esistenti per poter essere soggetti protagonisti nelle proprie scelte economiche e nella propria vita. Cosa vuoi fare “di” grande e non solo “da” grande- dice il docente universitario Rosario Faraci – l’orientamento serve a dare ai ragazzi strumenti per il discernimento in un mondo che cambia velocemente e che , spesso, in Sicilia determina un fenomeno di mancato collegamento tra domanda e offerta di lavoro”.