Concerto sotto le stelle dell’agrigentino Tom Sinatra

Il Garden Beach  di Villa Faro  si unisce alla leggenda della chitarra agrigentina “Tom Sinatra”, dando vita ad uno spettacolare concerto sotto le stelle. Il 18 settembre il chitarrista Tom Sinastra, immerso in uno scenario incantevole , si è esibito in un indimenticabile concerto live. Il chitarrista originario di Agrigento ha saputo esportare il suo talento in quasi tutto il mondo, si è fatto conoscere per la sua singolare capacità artistica che lo ha reso famoso e fatto apprezzare da un vasto pubblico. Il suo repertorio spazia dalla musica tradizionale siciliana a quella latino americana ed esplorando stili e generi diversi è riuscito a dare origine ad un genere musicale che rappresenta e costituisce la sua identità artistica. Tom Sinatra fin da giovanissimo ha studiato due strumenti musicali simili, ma pur tuttavia diversi tra loro, ovvero la chitarra ed il mandolino grazie a due suoi maestri che lo hanno accompagnato in questo percorso: Franco e Totò Li Causi. A soli 23 anni ha partecipato a diverse trasmissioni televisive fino al famoso incontro con Michele Guardì che lo porterà ad esibirsi per decenni nei programmi televisivi quali “I Fatti Vostri” e “Piazza Grande” di Raitre. La caratteristica e la unicità dell’artista Sinatra è quella di rendere la chitarra a corde uno strumento facilmente plasmabile che al tocco delle sue dita vibra come un romantico mandolino oppure, improvvisamente diventa una rockeggiante chitarra elettrica. Il Sinatra con il suo acclamato repertorio da solista è riuscito ad infiammare e catturare il cuore del pubblico facendo emozionare in un unico abbraccio tutti gli spettatori, trasformando il Garden Beach di Villa Faro in un ambiente magico capace di trasmettere nell’etere messaggi in chiave musicale di alto livello. Singolari sono stati i brevi, ma significativi intervalli tra una esibizione e l’altra dove con un filo di voce interrotta da una subitanea emozione, il Sinatra ha raccontato la sua storia, l’origine dei suoi brani e le vicende della sua vita artistica; commovente è il racconto di un giovane ragazzo di provincia che componeva brani sotto un albero di ficodindia, ignaro che presto il destino lo avrebbe portato alle luci della ribalta. Alla serata hanno partecipato i fratelli Casesa che assieme all’artista Sinatra hanno interpretato alcuni grandi classici del folklore siciliano. In molti, tra ospiti illustri della società pubblica, dell’imprenditoria, dell’avvocatura e delle istituzioni hanno apprezzato con un applauso caloroso, scrosciante ed affettuoso la magia della musica di Ton Sinatra, ovvero del giovane ragazzo che componeva testi ai piedi di un albero di ficodindia ignaro del successo che lo avrebbe travolto.