Città termali: ecco le mete più richieste del Veneto

Città termali: ecco le mete più richieste del Veneto

Il Veneto: una delle regioni Italiane con la maggiore concentrazione di stabilimenti balneari termali.

Dai più noti e frequentati come Abano Terme o Montegrotto Terme, fino ai meno conosciuti, il Veneto offre una vasta gamma di soluzioni di relax, all’interno di una serie di centri benessere capaci di adattarsi a qualsiasi esigenza. Ma quali sono le migliori terme in Veneto? Scopriamolo in questa guida.

Il bacino termale dei Colli Euganei

Tra le mete più richieste degli amanti delle terme, il podio spetta indubbiamente ai Colli Euganei, in provincia di Padova. L’area è tra le più rinomate sul nostro territorio in quanto a presenza di acque termali, capaci di attrarre ogni anno migliaia di turisti a livello internazionale.

Il bacino dei Colli Euganei si compone di numerosi Comuni, per un’estensione di circa 23 km2 e la presenza di oltre 130 stabilimenti termali con origini antichissime. Le testimonianze archeologiche giunte fino a noi infatti, dimostrano come già in epoca romana ci fosse la consapevolezza dei benefici delle acque termali della zona.

Nel corso dei secoli poi sono sorti centri specializzati nella balneoterapia e nella fangoterapia, capaci di offrire una vastissima gamma di trattamenti bellezza, benessere e relax. È nato così un vero e proprio circuito delle Terme Euganee, composto da strutture che distano appena pochi chilometri le une dalle altre. Ogni hotel infatti in zona possiede il suo centro convenzionato con il SSN, Servizio Sanitario Nazionale… C’è solo l’imbarazzo della scelta!

  • Abano Terme. Il principale centro delle terme euganee e il più frequentato, con una media di oltre 250 mila turisti ogni anno e la più vasta gamma di centri e hotel tra cui scegliere. In città potrete inoltre visitare l’affascinante Monastero di San Daniele e il Parco Urbano Termale, oltre che il Duomo di San Lorenzo.
  • Montegrotto Terme. Un’altra delle mete più note, si caratterizza per la presenza di un grande parco termale naturale. Le terme di Montegrotto sono note con il nome di “terme preistoriche” proprio perché conosciute dall’uomo già nell’antichità. Oltre che dedicarvi al benessere, nella cittadina veneta potrete scoprire i musei Butterfly Arc e il suo Bosco delle fate, oltre che il Museo Internazionale del Vetro d’Arte e delle Terme.
  • Galzignano Terme. Un piccolo comune distante una decina di km dalle mete sopra descritte, ma che non ha nulla da invidiare per offerta termale.
  • Teolo. Un altro luogo immerso nella natura in cui potrete godere di vasche idromassaggio, piscine e di tutte le cure termali, estetiche e fisioterapiche che state cercando.

Terme sul mare: Bibione

Per chi non si accontenta del relax che gli ambienti termali sono in grado di offrire, ma che desidera combinare il benessere al divertimento, un’altra possibilità offerta dalla Regione Veneto è indubbiamente Bibione.

Le terme di Bibione sono immerse in una pineta che si affaccia sul mare. Professionalità, cura per i dettagli e l’immancabile ospitalità vi faranno vivere un soggiorno tra massaggi, saune, bagno turco, trattamenti fisioterapici o estetici.

Bibione offre poi una cura e un’attenzione particolare per chi viaggia con i bambini. Non solo cure infatti nella vasta gamma di offerte turistiche proposte da questa location… Oltre ad un intero reparto pediatrico, lo staff vi conquisterà con una serie di attività organizzate per i piccoli ospiti, tra intrattenimento, divertimento e tanta voglia di socializzare!

Terme sul lago di Garda

Anche nella zona di Verona e del lago di Garda potrete trovare un’area termale dove rilassare il corpo e la mente. Si tratta di una zona compresa tra i Comuni di Colà di Lazise e Caldiero.

  • Colà di Lazise. Le terme sono collocate all’interno di un grande parco di oltre 13 ettari all’interno del quale è presente una sorgente termale piuttosto recente, scoperta solo nel 1989. Da allora, dopo il riconoscimento ufficiale delle virtù terapeutiche di queste acque, il centro è diventato un punto di riferimento dell’intera Regione.
  • Caldiero. Qui potrete trovare un’antica struttura termale che nel corso degli anni è stata in grado di rinnovarsi costantemente, con l’inserimento di giochi d’acqua e attrazioni. La struttura è aperta solo nei mesi estivi.

Questa zona termale è particolarmente apprezzata anche per la sua vicinanza con Gardaland, il grande Parco divertimenti per grandi e bambini.