Trading Automatico nel 2020: è possibile?

Una delle grandi domande che colgono gli investitori, sia principianti che professionisti, è la possibilità del Trading Automatico. Si tratterebbe di un sistema di trading algoritmico capace autonomamente di valutare un titolo, progettare un investimento e realizzarlo.

Sogno indiscusso di ogni persona, quello di creare una macchina capace da sola di moltiplicare i soldi, il Trading Automatico appartiene per adesso ancora all’informatica sperimentale, oggetto di ricerche da parte di studiosi di tutto il mondo, ma ancora lontano da una risposta definitiva.

Tipologie di Trading Automatico

Ovviamente il tipo di Trading Automatico che si cerca di ottenere si baserebbe esclusivamente sull’intelligenza artificiale, ma non è l’unico modello di Trading Automatico esistente.

Fondamentalmente ne esistono tre tipi:

  • Bots di trading: in attesa dell’Intelligenza Artificiale

I Bots di trading sono le prime risposte alla ricerca di un sistema di trading automatico in seno all’informatica. Si tratterebbe di sistemi capaci di simulare i livelli di intelligenza umana in modo da realizzare valutazioni dei mercati più velocemente, in numero maggiore e con maggiore efficienza rispetto ad un operatore umano.

Per adesso sono ancora in fase di sperimentazione. L’unico risultato raggiunto è stato quello di realizzare softwares sulla base delle principali strategie di investimento. Si tratta di prodotti altamente costosi e non sempre efficaci, motivo per cui in generale sono caldamente sconsigliati ai principianti.

I Bots di trading, inoltre, sono i responsabili di quelle “interferenze di fondo” che stanno influenzando alcuni degli indicatori classici dei mercati, come, ad esempio, la Teorie delle Onde di Elliott. Trattandosi di operatori non umani, stanno influendo negativamente sulla maggior parte degli strumenti di analisi atti a cogliere il fattore umano nel funzionamento dei mercati.

  • Segnali di trading: affidarsi agli specialisti

I segnali di trading sono una risposta alternativa e più tradizionalista ai bots di trading: in pratica si tratta di analisi su di un titolo realizzate da esperti e poi comunicate agli utenti. Non si tratta di vero e proprio trading automatico proprio in quanto vi è sempre qualcuno che deve realizzare l’analisi. 

Tuttavia, secondo i sani principi della divisione del lavoro, i segnali di trading, concentrando nelle mani di pochi esperti le analisi da realizzare, permettono agli investitori di dedicarsi esclusivamente sulla decisione del tipo di operazione da svolgere. 

Per quanto non si tratti di una soluzione ortodossa al problema, cionondimeno i segnali di trading sono una risposta che, rispetto ai bots di trading, presenta assai meno complicazioni.

Per questo motivo le migliori piattaforme di trading online li mettono a disposizione degli utenti gratuitamente, ed è sempre per questo motivo che sono numerose le compagnie di analisi finanziaria che nel tempo hanno maturato un’enorme esperienza nel settore.

  • Copy Trading: quando investire diviene sinonimo di copiare

Fino a qualche anno fa era più che lecito porsi la domanda: “cos’è il copy trading?”.

Oggigiorno si tratta di una delle soluzioni più complete, per quanto anch’essa poco ortodossa, al Trading Automatico. Piuttosto che sulla divisione del lavoro o sulla elaborazione di complessi sistemi di trading algoritmico, il Copy Trading preferisce mantenersi sul semplice.

Incorporando le potenzialità di condivisione messe in campo dai social networks, il Copy Trading permette di mettere in comunicazione tutti gli investitori che operano su una piattaforma in modo che chiunque, volendolo, potrà copiare le operazioni realizzate dai professionisti.

In questo modo il problema di trovare una sorgente di operazioni già pronte all’uso, nelle quali sia necessario semplicemente immettere capitale, è ovviato nella maniera più efficiente possibile: basta ricorrere alle analisi che i professionisti realizzano per loro stessi. 

Il sistema funziona in modo tale che, maggiori sono i followers che copiano quei determinati investimenti, maggiori sono i bonus che chi li ha realizzati riceverà da parte della piattaforma. In questo modo, gli uni sono invogliati a copiare, gli altri a farsi copiare, e il circolo si chiude.