Casa “restaurata” emersa durante gli scavi, Pippo Spataro: “Un’altra attrattiva importante”

Il responsabile Regionale dei Consumatori, Pippo Spataro, interviene sulla scoperta, durante gli scavi effettuati nella Valle dei Templi ad Agrigento, di una casa “restaurata” già tra il III e il II secolo avanti Cristo. “Si tratta- dice Spataro- di una scoperta unica nel suo genere. Questa casa è stata ristrutturata, insieme al resto del quartiere, tra la fine del III e gli inizi del II secolo avanti Cristo ed è stata dotata di un complesso sistema di pitture parietali e di pavimenti in cocciopesto e in mosaico, articolati addirittura su due piani. In buono stato di conservazione visto che le macerie hanno “protetto” . Il bellissimo pavimento a mosaico in cocciopesto con inserti di pietre colorate che formano una decorazione a meandro; il crollo e le macerie che occupavano interamente lo spazio del vano, hanno restituito numerose porzioni del pavimento del piano superiore (un mosaico policromo sempre con motivo a meandro) e le relative pitture parietali, si tratta di una scoperta unica nel suo genere

Un’altra attrattiva importante in terra di Sicilia che si unisce ai templi di Agrigento, ai templi di Selinunte, alla Villa Romana di Piazza Armerina, alla fatidica Scala Dei Turchi di Agrigento, alle vestigia Romane di Siracusa, al Teatro Greco di Tindari ecc. ecc. tutti siti che dicono bellezza e cultura di Sicilia che credo dovrebbero essere da spinta e di guida per un turismo a carattere mondiale.”