Carabiniere arrestato, scena muta davanti al Gip

E’ rimasto in silenzio il luogotenente Gianfranco Antonuccio, in servizio al Reparto investigativo della Compagnia di Licata, arrestato ieri per induzione a consegnare denaro, traffico di monete false e rivelazione di segreto d’ufficio. L’indagato, difeso dall’avvocato Giuseppe Vinciguerra, è comparso questa mattina davanti al Gip Antonella Consiglio per l’interrogatorio di garanzia, nel corso del quale, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Anche Filippa Condello, l’altra indagata finita in carcere al “Pagliarelli” di Palermo, ha deciso di non rispondere. Il Gip di Palermo ha altresì dichiarato la sua incompetenza territoriale, e ha trasmesso l’intero fascicolo d’inchiesta, dalla Dda di Palermo, alla Procura di Agrigento. Tra gli elementi d’accusa a carico di Antonuccio ci sono le dichiarazioni dell’avvocata Angela Porcello.