Cambiano gli equilibri in Aula Sollano

Il gruppo di opposizione in aula Sollano perde pezzi. A lasciare il drappello capitanato dall’ex sindaco Calogero Firetto è stato proprio uno dei suoi fedelissimi. Pietro Vitellaro ha aderito alla Lega di Salvini. Il patto è stato sancito proprio alla presenza del  leader dell’ex Carroccio, Matteo Salvini, venerdì scorso in Sicilia per un vertice al quale era presente oltre che l’eurodeputata e coordinatrice del partito in provincia, Annalisa Tardino, anche il vicepresidente all’Ars Roberto Di Mauro.  La Lega che nelle ultime amministrative con la sua lista non aveva superato lo sbarramento del 6%, adesso ha il suo consigliere comunale.

“Aderisco al progetto politico della Lega con convinzione. Ritengo, ormai, superata la mia esperienza nei movimenti civici degli ultimi anni. Sono stati importanti per la mia formazione personale, ma oggi mi stanno stretti. Solo con un forte gioco di squadra, all’interno di un partito e di una coalizione, si possono raggiungere gli obiettivi di crescita del nostro territorio”. Pietro Vitellaro, da poco eletto per il secondo mandato all’interno del civico consesso agrigentino, ha così commentato il passaggio alla Lega. Nello stesso giorno aveva lasciato il coordinamento della Lega Silvio Alessi il quale ha aderito all’UDC. “Sono convinto che la Lega, oggi, è un partito nazionale con una visione in grado di valorizzare la competenza, il merito e la concretezza necessari per il futuro della nostra Sicilia e della Nazione”. Continua Vitellaro che ha voluto ringraziare l’onorevole Annalisa Tardino e il segretario regionale onorevole Nino Minardo “con i quali, dice, sono certo si avvierà, fin da subito, un costruttivo e proficuo dialogo nell’esclusivo interesse del nostro territorio”. Soddisfazione è stata espressa dai vertici provinciali e regionali della Lega.
“Accogliamo un giovane valido e preparato e con cui siamo certi avremo una continua interlocuzione. L’adesione di Vitellaro è per noi un passaggio importante in un’ottica di crescita del partito”. Dicono Tardino e Minardo. Gli equilibri politici nella città di Agrigento sono dunque destinati a subire nuovi stravolgimenti, anche e soprattutto in virtù di ciò che accade a Palazzo dei Normanni, dove il leader politico Roberto Di Mauro, che ha portato il sin

Vertice con Salvini all’Ars, presenti Di Mauro e Tardino

Leggi anche: <a style=”font-family: inherit; font-size: 1.5rem;” href=”https://www.agrigentooggi.it/lavorare-tra-la-gente-e-per-la-gente-silvio-alessi-saluta-la-lega-e-passa-alludc/”>“Lavorare tra la gente e per la gente”, Silvio Alessi saluta la Lega e passa all’Udc</a>