Bruciata auto in uso ad una donna. Trovata bottiglietta

Nessun dubbio sulla natura dolosa dell’incendio, che ha danneggiato una Fiat Grande Punto, posteggiata lungo la via Vetruvio, a Licata. A terra, vicino l’auto, è stata rinvenuta e sequestrata una bottiglia di plastica, con all’interno tracce di benzina.

L’utilitaria è di proprietà di un bracciante agricolo licatese di 35 anni, utilizzata dalla sorella, una casalinga trentasettenne. Delle indagini, per provare ad identificare chi ha appiccato il fuoco, si stanno occupando, i poliziotti del Commissariato cittadino.

Gli agenti, dopo aver notiziato la Procura della Repubblica di Agrigento, hanno già sentito tanto il proprietario del mezzo, che la sorella, per provare a capire, se hanno dubbi o sospetti su chi possa essere stato l’autore del rogo. Ma sul contenuto delle loro eventuali dichiarazioni, non filtra nessuna indiscrezione.