Il big match, Fortitudo capolista solitaria

Biancazzurri sempre avanti, poi solo Accademia. Basket B maschile. Il big match, Fortitudo capolista solitaria, Biancazzurri sempre avanti, poi solo Accademia. Il capitano Albano Chiarastella commenta la partita a caldo. Fortitudo inarrestabile. Contro Bisceglie arrivano vittoria e primato solitario (la cronaca)

La difesa è l’arma in più della Moncada Agrigento. La squadra di coach Catalani pur non brillando in attacco riesce a tenere a 52 punti un avversario che fino a quel momento viaggiava con la media 77.4 punti realizzati, ovvero il terzo attacco del girone e la seconda miglior difesa (68.5 di media incassati). “Avere raggiunto dodici vittorie di fila significa che adesso tutti vorranno vincere con noi e ce la metteranno tutta. Battere Bisceglie non era affatto scontato, ed è stata dura ma siamo stati più forti in difesa”. Anche il coach Catalani molto soddisfatto della vittoria: “Concedere solamente 52 punti al migliore attacco del campionato non è cosa da poco, siamo cresciuti tanto e vogliamo continuare a vincere. Ma mancano ancora molte partite e non dobbiamo pensare di aver vinto”. La dodicesima vittoria di fila significa anche testa della classifica in solitaria. Albano Chiarastella, top scorer con 12 punti, seguito da Morici e Costi con 11 e 10 punti. Bisceglie parte bene ma qualche errore di troppo li porta in svantaggio che non riesce più a recuperare. Anche la Fortitudo sbaglia molto da tre punti ma con maturità, consapevolezza dei propri mezzi e tenendo salda la difesa porta a casa punti importanti in vista del prossimo match, in casa contro Molfetta valido per la prima giornata del girone di ritorno. Ora la Fortitudo deve trovare ritmo e lucidità, domenica si torna a giocare in casa. Al PalaMoncada con palla a due alle 20 arriva un’altra pugliese. Questa volta è tempo di rivincite. “All’andata abbiamo perso con Molfetta e ora ci vogliamo prendere la nostra rivincita”. Commenta ancora il capitano Chiarastella, già proiettato verso la prossima sfida. “La dodicesima vittoria di fila – aggiunge – ci ha dato sicuramente indicazioni importanti. Ci ha fatto capire che questa squadra non vuole mollare mai. Anche quando abbiamo difficoltà ad andare a segno siamo capaci di alzare il muro difensivo. Non dimentichiamo però che c’è ancora un girone di ritorno da giocare e che siamo solo a metà del percorso”.