Basket, Zilli dà la scossa: Agrigento in zona play off

Più rimbalzi in attacco, più palle recuperate in difesa. Il rientro di Giacomo Zilli è stato senza dubbio un fattore determinante nella vittoria netta per la M Rinnovabili Agrigento sull’Eurobasket Roma. All’indomani del secondo successo di fila è tempo di analisi in casa Fortitudo. Contro i capitolini i biancazzurri raggiungono il +15 sul finire di secondo quarto e nella ripresa dilagano sull’avversaria senza mai mollare (90-76). Ottima prova corale per i giocatori di coach Ciani. Per la Leonis i 18 punti di Amici e 16 di Loschi, non bastano a tenere a bada una Fortitudo con tanta voglia di far bene.

Agrigento riprende la corsa alla zona playoff

La squadra di Salvatore Moncada riprende la sua corsa verso la zona playoff, macina punti e gioco e soprattutto migliora le percentuali dalla lunetta. Giacomo Zilli assente da oltre quattro settimane è tornato in quintetto è l’ha fatto con un rendimento che ha inciso sulla partita in modo netto. Il centro della M Rinnovabili ha conquistato ben 9 rimbalzi (3 in attacco e 6 in difesa), realizzato 7 punti e nei 23 minuti sul parquet ha subito 3 falli.

Agrigento può contare sulla rotazione

Ma Agrigento, oltre alle convincenti prove dei soliti noti, Cannon pt 16 (5/8, 0/2), Pepe punti 15 (5/7, 1/5), Ambrosin punti 13 (4/5, 1/2), Bell punti 11 (2/4, 1/2) e Sousa punti 11 (2/4, 1/4), l’ha vinta di squadra, sfruttando una rotazione ampia. Chi si è alzato dalla panchina ha dato il suo contributo, facendo rifiatare i titolari e non dando nessun punto di riferimento alla Leonis di Corbani che dopo la batosta del PalaMoncada, rischia la panchina. Bene anche capitan Evangelisti 7 punti (1/2, 1/3), le cui prestazioni recenti avevano fatto preoccupare e non poco i tifosi. Ma Ciani ha potuto contare anche sulle prove di Guariglia punti 7 (3/6, 0/0) e Fontana punti 2 (1/1, 0/0), a sottolineare che certe prestazioni si ottengono di squadra. Al contrario, la Leonis, ha fatto più affidamento nei singoli, pagando probabilmente il forfait della vigilia dell’ex Alessandro Piazza.

Il Sala stampa coach Ciani gongola

Se coach Corbani a fine partita si è lamentato del fatto che la sua squadra è mancata in durezza mentale ed agonistica, Franco Ciani gongola per la prestazione dei suoi: «Una partita che conferma un trend di crescita e di un livello di gioco molto vicino a quello che riuscivamo ad esprimere ad inizio stagione». Per Agrigento è stata la seconda vittoria consecutiva in cui la squadra dimostra di aver superato il periodo di crisi. «Stiamo approfittando di questo ciclo in maniera attenta e dimostrando di avere la giusta mentalità. È evidente che siamo stati in grado per tutta la partita di tenere un ritmo offensivo e difensivo molto buono».

Questo per Ciani è merito della rotazione ma anche del fatto di avere tutti a disposizione in allenamento.

Poi Ciani parla dei singoli: «Senza mettere fretta a nessuno abbiamo aspettato e stiamo ritrovando Marco Evangelisti, sono soddisfatto anche della risposta di Tommaso Guariglia che ha messo in campo intensità e voglia di fare bene con una presenza ed una positività che per noi è importante». Il coach nella sua analisi ha sottolineato poi quanto sia stato fondamentale il rientro di Zilli che ha messo consistenza dentro l’area. Adesso Agrigento è attesa da due impegni ravvicinati. Giovedì a Legnano e domenica ancora in casa con Bergamo.