Promozione, l’Olimpica Akragas riprende a marciare, vola il Casteltermini

Dopo due turni, ritorna al successo l’Olimpica Akragas: a Vallelunga finisce due a uno con il gol del vantaggio di Giulio Castaldo, il pareggio dei nisseni con Insinna e prima dell’intervallo il nuovo e definitivo vantaggio con Tanio Falsone. Il presidente Salvatore Bottone ha voluto invece ringraziare la società nissena: “Un ringraziamento – ha detto – ai dirigenti del Vallelunga per l’ospitalità dimostrata prima, durante e dopo la gara. Questo è lo spirito che dovrebbe animare sempre tutti in modo da onorare al meglio lo sport sia nelle vittorie che nelle sconfitte”.

Soddisfatto l’allenatore Giovanni Falsone:

“Una importante vittoria – ha commentato il tecnico campobellese – in attesa del match di domenica contro la capolista Salemi”. Prossimo impegno, dunque, molto delicato con la squadra trapanese che assieme all’Oratorio Marineo comanda la classifica del girone A del campionato di Promozione.

Vola il Casteltermini

Al Casteltermini la sfida d’alta classifica che valeva un posto ai playoff contro Cinque torri Trapani (Nuova Folgore) che interrompe la serie utile si sei vittorie consecutive. La formazione di Angelo Vecchio ottiene la quinta posizione. Ma guai a distrarsi perché i punti di distacco con le dirette inseguitrici, cioè Albatros Lercara e Olimpica Akragas è talmente minimo che basta sbagliare per ritrovarsi fuori dalla griglia. Nel prossimo turno i granata dovranno affrontare in trasferta a Lercara l’Albatros Fair play, squadra che tallona gli agrigentini. Sbagliare è vietato perché significherebbe cedere l’ultima posizione utile per gli spareggi promozione che ad oggi sarebbero preclusi visto che c’è una differenza di 10 punti tra la seconda e la quinta.

Al Kamarat la delicata sfida salvezza contro la Gattopardo.

Decide il derby il solito Totò Vaccaro con una sua prodezza. Tre punti pesanti quelli conquistati dal Kamarat in chiave salvezza. Contro la Gattopardo era uno scontro diretto per evitare la retrocessione. Con il bottino pieno i cammaratesi, allenati da Renato Maggio fanno un bel balzo in avanti e scavalcano due posizioni. Adesso sono al 12esimo posto e alle spalle ce ne sono ben 4 di squadre che lotteranno fino all’ultimo per non andare in Prima categoria. Una vittoria sofferta, voluta e meritata quella dei ragazzi della montagna. Sofferta perché i palmesi non si sono risparmiati per nulla e come sempre hanno dimostrato di essere una squadra bene organizzata. Le occasioni non sono mancate per i gialloblù soprattutto con Lo Sardo e Ceesay. Il derby era molto sentito da entrambe le squadre ed alla fine, con il minimo sforzo se lo aggiudicano i padroni di casa.

Il prossimo turno Akragas – Salemi

Il prossimo turno vede il Kamarat impegnato in trasferta, sanato 2 febbraio contro la capolista Oratorio e la Gattopardo in casa col Villabate. Cola a picco, invece, la Libertas Racalmuto, superata ancora in casa. L’Albatros Lercara vince con merito una sfida che la squadra di mister Alessandro De caro ha giocato alla pari solo per il primo quarto d’ora iniziale sfiorando la rete in tre occasioni. Per i racalmutesi la magra consolazione del gol della bandiera con Cozma. Si tratta della sesta sconfitta consecutiva. Al momento l’innesto di Jallow Basiru non sembra sortire i suoi effetti, la Libertas sembra molto scoraggiata e depressa e, nelle prossime ore non sono escluse decisioni drastiche come le dimissioni del tecnico Alessandro De Caro. La Libertas è penultima e rischia seriamente la retrocessione se non ci sarà una reazione energica di tutto il collettivo. La salvezza è a portata di mano degli uomini del presidente Dino Mercato che devono solo ritrovare la forza interiore per poter andare avanti. Prossimo impegno domenica col Don Carlo Misilmeri.