Asp di Agrigento vende tre macchinari di lavanderia non utilizzati

L’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento ha indetto una procedura ad evidenza pubblica per la vendita, in unico lotto, di alcune attrezzature di lavanderia attualmente ubicate, e non utilizzate, presso il presidio ospedaliero “Giovanni Paolo II” di Sciacca. Nello specifico si tratta di due macchine lavabiancheria modello “Uniwash-Lw100” (serie 10187 e 20188), prodotte nel 1990, e di un mangano stireria modello “Deatec-Ml 63020 + accessory”, anch’esso del ’90. Per il blocco attrezzature l’Asp di Agrigento ha previsto un prezzo di partenza per la vendita fissato in ottomila euro. La procedura sarà aggiudicata in favore del concorrente che avrà offerto il prezzo migliore in rialzo. Qualora però non dovessero pervenire offerte al rialzo, l’Asp si riserva la possibilità di prendere in considerazione anche eventuali offerte al ribasso.

L’Asp di Agrigento avvia una procedura di vendita di tre macchinari di lavanderia non utilizzati.

Gli interessati possono già consultare il bando integrale di vendita sul sito istituzionale www.aspag.it e contattare per ogni informazione il Servizio economico-finanziario e patrimoniale al numero telefonico 0922/407422 o 407427 il lunedì, martedì e mercoledì dalle ore 9 alle 11 oppure il giovedì dalle 15 alle 17.  Le istanze di partecipazione in carta bollata, recanti sull’esterno il mittente e la dicitura “procedura di vendita di attrezzature”, dovranno essere indirizzate all’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento – Servizio economico/finanziario e patrimoniale, viale della Vittoria 321 Agrigento. Le stesse offerte dovranno pervenire all’Ufficio protocollo entro le ore 13.00 di martedì 8 gennaio 2019.

La vendita dei tre macchinari non utilizzabili, oltre a consentire un introito all’Asp di Agrigento, sortirà anche l’effetto di rendere liberi e disponibili i locali dove sono attualmente stoccati permettendo il trasferimento dell’Unità operativa di patologia clinica dell’ospedale di Sciacca.