Ambiente: WWF “Lampedusa torni punto riferimento per tartarughe marine

“Le inutili polemiche di questi giorni sulla gestione del nido di tartarughe a Linosa e sul trasferimento di alcuni esemplari recuperati al centro Zooprofilattico di Palermo non possono certo smentire la straordinarieta’ di quanto fatto dall’Area Marina Protetta: con il presidio costante del nido sulla spiaggia di Cala Pozzolana di Ponente si e’ garantita la nascita e il raggiungimento del mare di 31 esemplari di tartarughe marine Caretta caretta. Il trasferimento a Palermo dei 2 esemplari di tartarughe marine Caretta caretta, e’ stato necessario perche’ il centro di Lampedusa non risulta piu’ idoneo al trattamento degli animali recuperati, tant’e’ che dal mese di gennaio il WWF Italia, comunicando alla Regione una serie di difficolta’ logistiche e gestionali, ha chiesto il trasferimento degli esemplari esistenti in strutture piu’ idonee. Inoltre, un Decreto Regionale del 2014 indica il Centro Zooprofilattico di Palermo come riferimento tecnico scientifico per il recupero delle tartarughe”. Cosi’ in una nota congiunta il WWF insieme al sindaco e presidente dell’Area Marina Protetta “Isole Pelagie”, Toto’ Martello. (ITALPRESS) –