Altro carico di droga rinvenuto sulla spiaggia. L’inchiesta si allarga

Troppo facile per farla passare per una coincidenza. E’ stata una chiamata al numero unico di emergenza che ha permesso ai Carabinieri di trovare, abbandonato sulla spiaggia di Marinella di Selinunte, un pacco che conteneva 30 chili di droga.
La scoperta è stata fatta nella frazione balneare castelvetranese di Belìce di Mare dai militari della Stazione di Marinella. I Carabinieri hanno trovato un pacco sospetto abbandonato sulla spiaggia, nelle immediate vicinanze della foce del fiume. Al suo interno c’era un involucro conteneva 30 chili di hashish.

La droga era suddivisa in 600 piccoli panetti e, una volta tagliata, se fosse stata immessa sul mercato avrebbe fruttato più di 200 mila euro. Stesso analogo scenario pochi giorni fa ad Agrigento, sulla spiaggia a ridosso dell’ex eliporto. L’ipotesi investigativa privilegiata era quella di una consegna via mare andata male. Con il rinvenimento di un altro plico, contenente altri 30 chili di hashish, sulla spiaggia di Marinella di Selinunte, con il passare delle ore, prende corpo la pista di un carico di stupefacente finito in mare per motivi sconosciuti, con la corrente che ha spinto i pacchi fino alle spiagge di Agrigento e Selinunte.