Al via ai cantieri, si sbloccano i lavori su 32 strade

Il presidente della Regione Nello Musumeci e il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini hanno raggiunto l’accordo sulla nomine del commissario straordinario per la rete viaria provinciale della Sicilia. L’incarico andrà all’ex provveditore delle Opere pubbliche della Sicilia, Gianluca Ievolella, che avrà da subito in mano un pacchetto da 33 milioni di euro per realizzare 32 strade nelle province di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Messina, Palermo e Siracusa.

Adesso dovrebbe arrivare il via libera. L’obiettivo è molto più ambizioso: in totale i fondi per le strade provinciali saranno a regime 200 milioni. Intanto si comincia con le prime 32 strade: “Si tratta di un primo elenco di interventi che interessano la viabilità secondaria, da anni in stato di abbandono e degrado dopo la devastante riforma delle Province”, dice Musumeci.

“In questi quattro anni – prosegue Musumeci – molte strade provinciali della Sicilia sono state oggetto di importanti interventi di manutenzione, consolidamento e messa in sicurezza a cura del dipartimento regionale Infrastrutture con fondi della Regione, per circa 300 milioni di euro, a valere su risorse dell’Accordo di programma quadro e Patto per il Sud”.