Al Ciak di Agrigento la prima del film “Divinazioni” di Leandro Picarella.

Giovedì 23 giugno, alle ore 20:30, al cinema Ciak di Agrigento, la prima – con ingresso libero – del film “Divinazioni” di Leandro Picarella. Introduzione di Beniamino Biondi. Sarà presente l’Autore per un dibattito con il pubblico, dopo il film. Attraverso i versi di Empedocle, tratti dai frammenti delle sole opere sopravvissute, Sulla natura degli uomini e Purificazioni, e quelli dedicati al filosofo di Friedrich Hölderlin nella Morte di Empedocle, Leandro Picarella prova a costruire un racconto esoterico, associando le pratiche profetiche di Achille, tornato in libertà dopo una lunga detenzione, con la figura di Moka, un artigiano fonditore di origini marocchine attivo nel comune di Burgio. Divinazioni non è un documentario, non nel senso tradizionale. E l’intento, registrare una vicenda senza esprimere un giudizio, senza una condanna né un’apologia. Sidoti rappresenta «la degenerazione di qualcosa di radicato e profondo», quella magia inseguita nel corso di questa trilogia giunta al secondo episodio; ma sul personaggio il regista non prende una posizione: «Restare neutrali è più complicato dello schierarsi», afferma. «Divinazioni nasce da una profonda riflessione sul genere documentario […]. Lo stesso protagonista ha costruito molta della sua carriera sul rapporto ambiguo tra verità e finzione… La rielaborazione presente nel film fa parte di un percorso che approda nella fiaba». Come per Triokala, Picarella sceglie di montare, accanto al ripreso, immagini di folklore dai super8 archiviati presso la Cineteca sarda. La scelta di materiale storico dimostra la suggestione antropologica presente nel lavoro dell’autore. Nel montaggio, il regista cerca una difficile connessione tra un’anonima ritualità del passato e quell’infausto equilibrio, fatto di speranza e credulità, quel patto, che lega Atanus e i suoi vittime-clienti. Nella ricostruzione delle vicende, a proposito del rapporto tra realtà e finzione, Picarella stesso sembra cercare un accordo con lo spettatore. Divinazioni è l’ultimo film di Leandro Picarella, prodotto da Qoomoon e Rai Cinema, con Les Films d’Ici Méditerranée e con il sostegno di Regione SicilianaSicilia Film Commission e Atelier Milano Film Network. È stato selezionato al Festival dei Popoli e al Documentary Film Festival di Amsterdam. Distribuito in Italia da Reading Bloom e PostModernissimo, il lungometraggio è stato presentato a Palermo lo scorso 26 ottobre, con l’intervento del regista Jonas Carpignanotra i vincitori dell’ultimo Festival di Cannes, il quale ha definito Leandro Picarella «uno degli sguardi più interessanti del panorama italiano