Agrigento, visita pastorale dell’ordinario militare per l’Italia mons. Santo Marcianò

Visita pastorale , ieri, di monsignor Santo Marciano’, ordinario militare per l’Italia, alle Forze Armate della provincia di Agrigento. E’ stata celebrata una santa messa nel santuario S.s Crocifisso di Siculiana. Tre militari dell’arma, il luogotenente Paolino Scibetta, comandante della stazione carabinieri di Aragona, l’appuntato scelto , Gianfranco Santulli della stazione carabinieri di Canicattì e l’appuntato scelto , Vincenzo Baldarelli del comando provinciale di Agrigento, hanno ricevuto, per mano dell’ordinario militare il mandato per ministro straordinario della comunione. Un servizio che sarà utile a coloro che sono impossibilitati a ricevere Gesù Eucaristia, soprattutto nella peculiare situazione pastorale venutasi a creare a causa della crisi sanitaria da Covid-19. “Vorrei ringraziare gli uomini e le donne delle forze dell’ordine per il lavoro che svolgono- ha detto durante l’omelia mons. Santo Marcianò- un compito che richiede tanto sentimento di giustizia di solidarietà, di fraternità. Il bisogno della fratenità è scritta nel cuore dell’uomo ma nella storia è da sempre oscurato da difficoltà, da attenzioni, dal cercare i propri interessi sottomettendo gli altri, cancellandoli dal proprio orizzonte che arrivano a scatenare violenze. Tuttavia, il bisogno della fraternità è sembrato farsi strada proprio in questo momento della pandemia nela quale abbia colto quanto sia vero che nessuno si salva da solo facendo l’appello a ripensare ai nostri stili di vita, alle nostre relazioni e al senso della nostra esistenza. Credo che il vostro servizio sia basano sulla consepevolezza del “noi” e credo che sia un singolare servizio alla fraternità”. Alla cerimonia hanno partecipato le autorità civili e militari, coordinati dal comandante del presidio provinciale, Colonnello Vittorio Stingo.