Agrigento, presunta mala sanità: richiesto maxi risarcimento di 400mila euro

Un maxi risarcimento di 400mila euro per un caso di mala sanità ad Agrigento. La richiesta sarebbe per i danni che sarebbero stati causati ad una minore durante il suo ricovero presso l’ospedale San Giovanni di Dio. I fatti risalgono al 2013 quando la minore fu sottoposta alle cure del personale medico del presidio ospedaliero agrigentino. Successivamente, la Procura ha acquisito la cartella clinica e nel 2016 ha disposto la citazione diretta a giudizio dei medici che ebbero in cura la giovane. Un anno dopo i genitori hanno chiesto ed ottenuto la citazione in giudizio dell’Asp quale responsabile civile, con la condanna al pagamento dei danni patrimoniali quantificati in 270mila euro e nel 2018 hanno avanzato al Tribunale di Agrigento la richiesta di accertare e dichiarare responsabilità per i danni subiti per “negligenza ed imperizia” e dunque la condanna dell’Asp e dei medici al pagamento del danno quantificato in 400mila euro. L’udienza è fissata per il prossimo 6 febbraio. A darne notizia il quotidiano La Sicilia.