Agrigento manca il poker, al PalaMoncada vince Bergamo

Sfuma il poker per la Fortitudo Agrigento che al PalaMoncada cade contro il Basket Bergamo con il punteggio di 83 a 92.

La Fortitudo ha rincorso per tutta la partita provando soprattutto nell’ultima frazione a ridurre il divario che ha toccato anche 16 punti nel terzo quarto. Ma quando Bergamo ha di nuovo alzato i giri, la Fortitudo si è arresa.

Peri biancazzurri non è bastata l’ottima prestazione di Sousa autore di 18 punti seguito da Bell con 17, Pepe 15, Cannon 14 e Ambrosin 13.

Per gli ospiti Taylor è l’MVP con 24 punti, seguito da Benvenuti e Fattori con 12, Sergio e Casella con 11. Buona anche la prestazione dell’ex Ruben Zugno autore di 10 punti.

A comandare sin dai primi minuti è la compagine di coach Dell’Agnello che già a metà della prima frazione prova a scappare (9 – 16); una tripla di Ambrosin e i liberi di Guarigliariducono lo svantaggio ad un solo possesso (14 – 16). Le due squadre si battono punto su punto anche se un paio di triple di Taylor e Casella portano avanti Bergamo che così si aggiudica la prima frazione (21 – 26).

Nella seconda frazione i padroni di casa provano a spostare l’inerzia della gara in loro favore: le triple di Bell, Sousa e poi Cannon portano il primo vantaggio biancazzurro costringendo coach Dell’Agnello a richiamare i suoi (29 – 28).

La strigliata ha effetti immediati: 5 punti consecutivi dell’ex Zugno e una tripla di Sergio riportano i bergamaschi nuovamente avanti (29 – 36).

Ma gli ospiti non si fermano: una migliore compattezza difensiva eun’ottima circolazione della palla in fase offensiva (Taylor a quota 6 assist)consentono di trovare sempre lasoluzione migliore, circostanze che agevolano il massimo vantaggio ospite (+12) a fine frazione anche se Cannon e Bell provano a ricucire nei secondi finali prima dell’intervallo lungo (39 – 46).

Alla ripresa si va avanti a strappi: Taylor e Roderick illuminano il gioco degli ospiti che continuano a mantenere il vantaggio per buona parte della frazione (+10), mentre i biancazzurri sono sempre all’inseguimento aggrappandosi alle giocate di Cannon ben coadiuvato dalla pattuglia biancazzurra formata da Sousa, Pepe e Ambrosincircostanza che consente di dimezzare lo svantaggio prima degli ultimi bollenti 10’ (62 – 67).

Nell’ultima frazione i padroni di casasi rifanno nuovamente sotto grazie ad una pioggia di triple che riducono lo strappo ad un solo possesso (-3).

Ma è Taylor l’arma in più di Bergamo: “Hollywood Party” realizza i canestri vitali per tenere i padroni di casa a debita distanza: il folletto americano infatti, è decisivo nel mini allungo finale che di fatto decide le sorti del match.

Adesso arriva un doppio appuntamento fuori casa: la prima tappa sarà il match contro il fanalino di coda Virtus Cassino mentre la domenica successiva i biancazzurri saranno di scena a Treviglio.

M Rinnovabili Agrigento – Bergamo 83-92 (21-26, 18-20, 23-21, 21-25)

M Rinnovabili Agrigento:  Sousa 18 (3/6, 3/5), Bell 17 (3/4, 3/4),  Pepe 15 (1/3, 2/5),  Cannon 14 (5/10, 0/1), Ambrosin 13 (2/6, 3/5), Guariglia 5 (1/4, 0/0), Evangelisti 1 (0/1, 0/2), Fontana 0 (0/1, 0/1), Cuffaro 0 (0/0, 0/0),  Zilli 0 (0/0, 0/0),  Nicoloso 0 (0/0, 0/0),  Trupia 0 (0/0, 0/0). All Ciani, ass Dicensi, Ferlisi

Tiri liberi: 20 / 28 – Rimbalzi: 34 8 + 26 (Jalen Cannon 11) – Assist: 15 (Amir Bell 8)

Bergamo: Brandon Taylor 24 (6/8, 3/4), Giovanni Fattori 12 (4/6, 1/4), Lorenzo Benvenuti 12 (6/10, 0/1), Luigi Sergio 11 (3/4, 1/2), Andrea Casella 11 (1/2, 3/7), Ruben Zugno 10 (1/2, 2/2), Terrence Roderick 8 (3/9, 0/2), Dario Zucca 4 (0/0, 1/1), Ferdi Bedini 0 (0/0, 0/0), Marcello Piccoli 0 (0/0, 0/0); All Dell’Agnello

Tiri liberi: 11 / 18 – Rimbalzi: 33 6 + 27 (Terrence Roderick 12) – Assist: 17 (Brandon Taylor 7)

M Rinnovabili Agrigento – Bergamo 83-92 (21-26, 18-20, 23-21, 21-25)

M Rinnovabili Agrigento:  Sousa 18 (3/6, 3/5), Bell 17 (3/4, 3/4),  Pepe 15 (1/3, 2/5),  Cannon 14 (5/10, 0/1), Ambrosin 13 (2/6, 3/5), Guariglia 5 (1/4, 0/0), Evangelisti 1 (0/1, 0/2), Fontana 0 (0/1, 0/1), Cuffaro 0 (0/0, 0/0),  Zilli 0 (0/0, 0/0),  Nicoloso 0 (0/0, 0/0),  Trupia 0 (0/0, 0/0). All Ciani, ass Dicensi, Ferlisi

Tiri liberi: 20 / 28 – Rimbalzi: 34 8 + 26 (Jalen Cannon 11) – Assist: 15 (Amir Bell 8)

Bergamo: Brandon Taylor 24 (6/8, 3/4), Giovanni Fattori 12 (4/6, 1/4), Lorenzo Benvenuti 12 (6/10, 0/1), Luigi Sergio 11 (3/4, 1/2), Andrea Casella 11 (1/2, 3/7), Ruben Zugno 10 (1/2, 2/2), Terrence Roderick 8 (3/9, 0/2), Dario Zucca 4 (0/0, 1/1), Ferdi Bedini 0 (0/0, 0/0), Marcello Piccoli 0 (0/0, 0/0); All Dell’Agnello

Tiri liberi: 11 / 18 – Rimbalzi: 33 6 + 27 (Terrence Roderick 12) – Assist: 17 (Brandon Taylor 7)