Agrigento, arriva do Damiano

Monsignor Alessandro Damiano, 60 anni il prossimo luglio, è stato nominato nuovo arcivescovo coadiutore dell’Arcidiocesi di Agrigento. La nomina è stata annunciata pochi istanti fa dal cardinale Francesco Montenegro.

Don Alessandro Damiano, succederà al cardinale Francesco Montenegro, 73 anni, alla guida della diocesi di Agrigento. Il Papa ha nominato il sacerdote, attualmente vicario generale, vescovo coadiutore di Agrigento, ossia ausiliare con diritto alla successione

Una nomina a sorpresa, arrivata in piena emergenza Covid19, ed annunciata senza preavviso da Francesco Montenegro attraverso una videoconferenza convocata all’ultimo momento.

“Accogliamo – ha detto il cardinale. – don Damiano con gioia, in un territorio dove sappiamo c’è tanto bisogno”.

Monsignor Alessandro Damiano, 60 anni il prossimo luglio, s. Nato nel 1960 a Trapani, ha conseguito il diploma di tecnico commerciale nel 1979 ed è stato ordinato sacerdote nel 1987. Ha studiato Teologia Morale presso l’Accademia Alfonsiana e Diritto Canonico presso la Pontificia Università Angelicum di Roma. Parroco a Trapani, Erice, e nuovamente Trapani, ha ricoperto diversi ruoli in diocesi. Dal 2013 è Giudice del Tribunale Ecclesiastico Siciliano e dal 2014 è Vicario Generale.

Leggi anche: Monsignor Damiano saluta la comunità agrigentina: ecco le prime parole del nuovo vescovo di Agrigento