Agrigento, Giovanni Civilità : non sono stato io miagolare

Ancora una seduta di consiglio comunale sopra le righe in aula Sollano del Comune di Agrigento. Il consigliere di Pdr, Nuccia Palermo, ha reiterato la richiesta di dimissioni del consigliere Giovanni Civiltà ritenuto il presunto autore del “miagolio” avvenuto nella penultima seduta consiliare e ritenuta dalla stessa come un’offesa alla sua persona forse per questo alla Palermo è scesa qualche lacrima. Nuccia Palermo è figlia di Silvana Gatto, l’imprenditrice antiracket venuta a mancare qualche anno fa. Giovanni Civiltà ha però negato tutto. Chiamato in causa, il capogruppo di Forza Italia, ha affermato di essere stato accusato “a torto”. “Non sono stato io a miagolare, basta vedere i video per comprendere. La mia non vuole essere una arringa difensiva, ma sto solo tutelando la mia dignità perché sono stato sempre rispettoso dell’istituzioni e ligio al dovere. Tutto questo in clima in cui non si parla di politica“. Nel suo intervento, Civiltà, ha tentato di spiegare pure, come tecnicamente, quello che si è udito non è stato un miagolio. CLICCA QUI PER RIVEDERE LA SEDUTA – INTERVENTO CIVILITA’ AL MINUTO 35