Agrigento, creano il caos nel centro accoglienza: arrestati 4 immigrati

Arrestati tre nigeriani ed un gambiano, che ha attaccato gli agenti di polizia intervenuti a riportare la calma in un centro di accoglienza della città dei templi. Gli immigrati, da quello che si è appreso, avevano sequestrato due operatrici del centro per farsi consegnare il pocket money, ovvero la diaria giornaliera, dopo la denuncia ed il fermo adesso sono scattati gli arresti.  L’episodio si è verificato nella giornata di ieri, i facinorosi sono tutti giovani africani di 18 anni. Questi, ospiti del centro della frazione del Villaggio Mosè, sono andati su tutte le furie perchè non gli era stata consegnata la “paga”. Dopo aver danneggiato una porta e qualche altro complemento d’arredo presenti nella struttura,  hanno sequestrato in una stanza le operatrici, determinati ad ottenere con la forza ciò che volevano. Immediata la chiamata alle forze dell’ordine, che sono intervenute sul posto. Gli agenti della polizia di Stato sono riusciti a liberare le due donne ed hanno tentato di riportare la calma. Uno degli immigrati, secondo le dichiarazioni degli inquirenti, si è scagliato contro i poliziotti, cercando di colpirli. Oggi gli arresti.