A spasso con l’auto ma senza patente: assolto boss

I giudici della Corte di Appello di Palermo (presidente Matteo Frasca), in accoglimento del ricorso presentato dall’avvocato Salvatore Pennica, hanno cancellato la condanna a 11 mesi di reclusione, inflitta in primo grado dal Gup del Tribunale di Agrigento, ed hanno assolto Carmelo Infantino, 45 anni, di Agrigento, ritenuto appartenente alla famiglia mafiosa di Giardina Gallotti.

Assoluzione “perchè il fatto non sussiste”. L’imputato era accusato di violazione della Sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. La vicenda risale al primo maggio del 2015. Infantino, all’epoca del fatto, era stato sorpreso al volante della sua auto, nonostante gli fosse stata revocata la patente di guida. Il reato è stato prescritto.