Viadotto Akragas, Toninelli mette il fiato sul collo ai vertici ANAS: non ammetteremo ulteriori ritardi

Il governo mette il fiato sul collo ad ANAS, perché non possiamo più ammettere ritardi o blocchi sui vari iter da un Ente Statale“. L’ha detto il ministro delle Infrastrutture ad Agrigento, con chiaro riferimento alla vicenda legata al viadotto Akragas: “Gli ingegneri Anas mi hanno mostrato un dossier, mi aspetto che vadano avanti in modo celere”.

Proprio parlando dei lunghi tempi necessari per la progettazione, gli appalti e la realizzazione dei cantieri, Toninelli ha detto di aver cominciato un percorso a Roma per intervenire sulle norme e ridurre la tempistica (Le dichiarazioni di Toninelli – Guarda il video).

Ad accompagnarlo nella sua visita ad Agrigento, il deputato nazionale Michele Sodano (le dichiarazioni di Sodano – guarda il video).

I vertici ANAS hanno rassicurato non solo sulla vicenda Viadotto, che verrà messo in sicurezza, ma anche sulla questione galleria Spinasanta e Ponte Petrusa (Le dichiarazioni di Montesano – guarda il video).

Nel programma della visita del ministro, il cantiere sulla Caltanissetta-Agrigento, il viadotto Morandi ad Agrigento, una riunione in prefettura insieme al responsabile della Proteziome civile siciliana Foti e i sindaci dei comuni colpiti dall’ultima ondata di maltempo. Il ministro ha cenato e prenotato in un albergo della Città dei templi. Questa mattina, invece dopo la visita a Porto Empedocle, sarà a Vicari, sulla Palermo-Agrigento e poi nei cantieri ferroviari di Palermo. La due giorni in Sicilia si chiuderà con un incontro con il presidente della Regione Nello Musumeci.

LEGGI ANCHE Agrigento, sopralluogo di Toninelli : “Miglioreremo pure le strade provinciali”