Viadotto Akragas Morandi, Sodano: sollecita lavori risolutivi

AGRIGENTO: VIADOTTO AKRAGAS MORANDI

Questa mattina ho depositato un’interrogazione a risposta scritta sull’epopea del Ponte Morandi di Agrigento. Chiuso dal 2017, arteria di collegamento fondamentale per la mia città, operazioni di riconsegna bibliche. Come possono essere questi i tempi dello sviluppo? Per quale motivo da 40 anni il meridione d’Italia è completamente paralizzato? Giusta la scelta di Giancarlo Cancelleri, di intraprendere nel post-Covid, il cosiddetto modello Genova, risorse mirate e meno burocrazia, perché il nostro futuro deve essere dinamico.

Ho chiesto alla Ministra De Micheli: “quali iniziative di competenza intenda assumere, anche tramite Anas, affinché possano sbloccarsi i lavori di ristrutturazione del Ponte Morandi di Agrigento così da ripristinare la viabilità sul tratto interessato dal Viadotto.”

Uno sblocco reale consiste in lavori immediati e risolutivi, se l’ANAS, nonostante le promesse e le rassicurazioni, non riesce a rispettare gli impegni dati, si tiri indietro.

Ringrazio i colleghi che hanno firmato insieme a me questo atto parlamentare:

Filippo Perconti
Filippo Scerra
Rosalba Cimino
Dedalo Pignatone
Vita Martinciglio
Antonio Lombardo
Roberta Alaimo
Caterina Licatini
Antonella Papiro
Luciano Cantone
Eugenio Saitta