Verso Legnano, Ciani e Zilli: gara delicata

“Gara delicata perché Legnano viene da una vittoria importante con Bergamo. Con il nuovo assetto e l’innesto di Thomas, sotto il profilo offensivo hanno molte più alternative. Hanno bisogno assoluto di punti per provare ad agganciare la salvezza evitando i play out, quindi non possono distrarsi”.

Si gioca giovedì 31 gennaio alle 20

Così Franco Ciani ha presentato la partita di questa sera (ore 20.00) al PalaBorsani di Castellanza (VA) contro il Legnano Basket Knights. Per Ciani, la sua squadra dovrà misurarsi con avversari concentrati e determinati. Il coach inoltre non nasconde qualche preoccupazione perché si tratta di un impegno ravvicinato che arriva a pochi giorni da successo contro la Leonis Roma.

Turno infrasettimanale per Agrigento

“Un turno infrasettimanale – ha detto – che ti dà poco tempo per preparare la gara tatticamente.  Per noi si aggiungono i disagi dei viaggi, per cui sarà sicuramente una sfida delicata. Ovviamente si tratta anche di una partita che potrebbe darci quell’indispensabile continuità di risultati, utile per risalire ancora qualche posizione in classifica e per tenere a debita distanza la zona playout”. Agrigento è reduce da due successi consecutivi, ed attualmente è saldamente agganciata alla griglia dei playoff.

Legnano reduce dalla sorpredente vittoria contro Bergamo

Legnano con la sorprendente vittoria di domenica scorsa contro Bergamo ha interrotto una serie nerissima fatta di quattro sconfitte consecutive, ma è penultima in classifica. La squadra lombarda è nel bel mezzo di una stagione difficile, situazione perfettamente comprensibile quando si ha a che fare con un radicale cambiamento di tutto l’organico. Non contenta di ciò, messa alle corde da un avvio di stagione in salita, la dirigenza è stata costretta a ulteriori cambiamenti: in primo luogo è stato sostituito l’allenatore, (Mazzetti al posto di Sacco dopo la sconfitta subita nel girone d’andata contro la Fortitudo); in secondo luogo si è proceduto a rinforzare il roster. Agrigento arriva alla sfida con un gruppo galvanizzato dalle recenti vittorie.  “Al di là dell’attacco influenzare di Guariglia che l’ha fermato per due giorni – spiega il coach – per il resto  siamo in netto recupero. Ci alleniamo con ritmo ed attenzione, è anche aumentata la competitività in allenamento. Direi che siamo in crescita, non al top, ma in crescita rispetto a 15 giorni fa”.

La Fortitudo Agrigento è partita alla volta di Legnano al completo

scenderà in campo per la quarta giornata del girone di ritorno del campionato di A2Ovest. “A Legano non sarà facile – ha aggiunto – Giacomo Zilli- occorre una partita di grande concentrazione attenzione difensiva”. Il centro ha parlato poi del suo rientro: “Avevo voglia di giocare, è stato bello che il mio ritorno sul parquet è conciso con dei successi di squadra. Un vero un sollievo”.

Le statistiche dicono Agrigento favorita

  • Agrigento arriva alla sfida valida per la 19^ giornata di Lega A2 forte del suo ottavo posto in classifica. I lombardi navigano invece in brutte acque e sono penultimi con appena 8 punti, risultato di appena 4 vittorie stagionali.
  • All’andata al PalaMoncada, Agrigento si è imposta con un netto 81-66.
  • La Fortitudo è partita alla volta di Legnano con la squadra al completo. Il rientro di Giacomo Zilli (8 punti e 9 rimbalzi), ha evidenziato l’importanza del centro friulano negli schemi di gioco di coach Ciani: in fase difensiva, la sua presenza fisica è in grado di mettere in difficoltà gli avversari costringendoli a giocare lontano dal canestro e a forzare le conclusioni, mentre in attacco garantisce un ampio ventaglio di soluzioni ai compagni di squadra.
    Altre note positive sono arrivate da capitan Evangelisti (7 punti) e Tommaso Guariglia che, con 7 punti, mette a referto la sua terza miglior prestazione stagionale.