Un libro tra reale e surreale: ad Agrigento presentato “Bonjour Casimiro” di Alberto Samonà.

Un ibrido tra romanzo e saggio, con diverse parti narrative e visionarie e altre descrittive: tutto questo è “Bonjour Casimiro” che ha come sottotitolo “il barone e la villa fatata”, il libro dell’assessore Regionale alla cultura, Alberto Samonà. Oggi pomeriggio, 28 dicembre, l’autore ha voluto presentare il testo all’ex collegio dei Filippini. “Sono contento di presentarlo ad Agrigento- ha detto Samonà- perché questa città evoca letteratura importante. Qui c’è Pirandello, Sciascia, Camilleri, Empedocle, il Mito, c’è il cuore della cultura universale”. Il libro è un viaggio fra vicende di tempi andati e dimensione contemporanea che mette insieme reale e visioni a volte surreali, nelle quali il narratore si confonde a più riprese con il protagonista del libro, quasi fosse il suo “doppio”.

Alberto Samonà, giornalista professionista e scrittore, ha al suo attivo numerosi libri (saggi e romanzi) che affrontano tematiche legate al Sacro e alla dimensione metafisica: dal maggio 2020 è anche assessore ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana della Regione Siciliana.