Un laboratorio di comunità per Fontanelle.

NOTA STAMPA . Un laboratorio di comunità per Fontanelle.  Il progetto prende il nome di Fontanelle Lab e si propone quale esperienza innovativa che farà scuola per essere emulata in altri quartieri della città. “È un programma che si svilupperà dal prossimo mese di novembre fino al maggio 2020 con tante iniziative di innovazione sociale  – spiega il sindaco, Lillo Firetto -. Saranno coinvolti residenti nel quartiere di tutte le età. È un progetto di riqualificazione che prevede il coinvolgimento attivo degli abitanti nella co-progettazione, realizzazione e fruzione di attività e servizi”. Saranno attivati un laboratorio di street art con cinque interventi di restyling creativo;  si procederà all’installazione di una casa del libro per il booksharing; sarà organizzato un cineforum, saranno attivati un laboratorio artistico artigianale di ceramica e per il riuso creativo dei materiali di scarto, un  laboratorio digitale di architettura urbana, un  laboratorio per gli scambi intergenerazionali, così da difendere il dialetto e imparare l’inglese mettendo in relazione i piccoli con gli anziani,  un laboratorio per la creazione e la gestione di un orto sociale, l’istituzione di un pedibus casa-scuola, guidato dai genitori volontari. L’iniziativa condivisa da Comune, Scuola, Comitato di Quartiere e associazioni, vede coinvolti l’assessorato all’ Istruzione, l’Istituto Comprensivo Anna Frank il comitato di quartiere di Fontanelle Insieme l’associazione di promozione sociale TTT, l’associazione culturale Nonsostare, il Circolo Rabat di Legambiente l’Accademia di Belle Arti Michelangelo, la casa editrice Medinova, la Cooperativa sociale Temenos con il sostegno di Farm cultural Park e il contributo di alcuni sponsor.