Truffa dello specchietto sulla Ss 115, denunciato trentenne

Tenta l’ormai nota truffa dello specchietto, ma gli è andata male, per l’immediato intervento dei poliziotti della sezione Volanti della Questura di Agrigento. Un trentenne di Castrofilippo, con precedenti di polizia, è stato denunciato in stato di libertà, alla Procura della Repubblica, poiché resosi responsabile del reato di tentata truffa. L’episodio si è verificato, l’altro giorno, lungo la strada statale 115, poco lontano il quartiere di Villaggio Mosè, e il bivio per Naro, in territorio di Agrigento.

L’individuo si è fatto sorpassare, e sterzando avrebbe urtato la vettura di un agrigentino. Poi ha arrestato la marcia e protestando contro i danni subiti dallo specchietto retrovisore, ha chiesto 50 euro. L’automobilista per nulla convinto di avere provocato quel danneggiamento, è tornato dentro l’abitacolo della sua autovettura, ha chiamato il 112, ed ha richiesto l’intervento delle forze dell’ordine.

Immediato l’arrivo dei poliziotti, e il trentenne è stato fermato e denunciato. Il questore di Agrigento ha firmato un foglio di via obbligatorio, e per i prossimi tre anni, il giovane di Castrofilippo, non potrà rimettere più piede ad Agrigento. In caso contrario verrà denunciato.