Seppelliscono il loro cane in un’area del Demanio: scoperti e multati

Hanno deciso di seppellire il loro cane in un terreno di proprietà del Demanio, ma in quel luogo non avrebbero potuto. Quando sono stati scoperti, oltre a far disseppellire l’animale, i due sono stati multati perché il cane non aveva il microchip. E’ successo nel tardo pomeriggio di lunedì, all’ingresso del sentiero per il Santuario di Demetra, e il percorso di mountain bike, accanto al cimitero comunale di Bonamorone.

I due agrigentini, di 55 e 60 anni, si erano recati in quel luogo per dare una degna sepoltura al loro cane. Ma il custode, ad un certo punto, ha chiuso il cancello e loro sono rimasti dentro l’area demaniale. Non sapendo come uscire, hanno allertato il 112. Sul posto sono accorsi i poliziotti della sezione Volanti. Gli agenti hanno fatto riaprire il cancello, e chiesto spiegazioni in merito alla loro presenza all’interno del terreno demaniale. I due hanno raccontato che si erano recati in quell’area per seppellire il loro cane.

E’ stato fatto intervenire il veterinario dell’Asp, e l’animale è stato disseppellito. La versione dei due agrigentini, comunque, è stata confermata. Poi la scoperta che il cane non aveva il microchip, e per questo motivo sono stati multati per la mancata iscrizione all’Anagrafe canina.