Trovato in possesso di mini arsenale, chiesta condanna per giovane

Tre anni e 10 mesi di reclusione è la richiesta avanzata dal pubblico ministero Chiara Bisso, al termine della sua requisitoria, nei confronti di Michelangelo Bellavia, 32 anni, di Favara, accusato di detenzione illegale di armi e ricettazione.

I poliziotti della squadra Mobile di Agrigento, lo scorso 15 settembre, nel corso dell’operazione “Mosaico”, che ha fatto luce su una serie di omicidi, e tentati omicidi, sull’asse Favara-Belgio, in casa del giovane hanno trovato un vero e proprio arsenale, oltre a 13mila euro di denaro in contanti.

Nello specifico trovate due pistole semiautomatiche, un revolver, e un silenziatore, fra l’abitazione e il garage. Il favarese, si trova tuttora in carcere. Il Gup del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, dopo la requisitoria, ha disposto un rinvio al 10 giugno per le arringhe difensive e la sentenza.