Tentato omicidio in Belgio, empedoclino arrestato dalla polizia di Agrigento

PrestiaGli agenti della Polizia di Stato di Agrigento, hanno arrestato Salvatore Prestia (Foto), in esecuzione di un mandato di arresto europeo emesso dall’Autorità giudiziaria belga.

Secondo il giudice belga il 37enne empedoclino è sospettato di avere avuto un ruolo nel tentato omicidio avvenuto lo scorso 28 aprile in Belgio, ai danni di Saverio Sacco di Porto Empedocle.

Gli agenti della Squadra Mobile di Agrigento, in collaborazione con i poliziotti del commissariato di Porto Empedocle, nel tardo pomeriggio di giovedì scorso, hanno circondato l’abitazione dove si nascondeva Prestia.

Dopo essere entrati nello stabile, i poliziotti hanno perquisito tutti in piani finchè, all’ultimo piano, hanno individuato Prestia che, alla vista dei poliziotti, non ha opposto resistenza.

L’uomo, in passato, dal novembre 2013 al luglio 2015,  è stato sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno, prima di rendersi irreperibile. L’arrestato prima di essere trasferito nella Casa Circondariale di Contrada Petrusa, ha nominato quale suo legale, l’avvocato Nino Gaziano.