Successo degli allievi di Valentina Palermo al Festival della Coreografia Gold

La danza equivale a movimento. Proprio come l’ha intesa pienamente l’insegnante agrigentina Valentina Palermo. La sua attività non si ferma mai per dare la possibilità a chi ama quest’arte di approfondirla e fare così nuove esperienze.

In ultimo, la partecipazione al Festival della Coreografia Gold. Un concorso prestigioso al quale sono state ammesse solo ed esclusivamente le migliori scuole che si sono distinte classificandosi nei primi 3 posti al concorso siciliano del Festival della Coreografia di Acireale.

Gli allievi sono stati giudicati dall’ insegnante Diana Florindi, Direttrice dell’Opificio in Movimento di Roma. Si sono confrontati con gruppi di alto livello artistico, ma la loro bravura ha conquistato il secondo posto nella categoria danza contemporanea con la coreografia di Cinzia Cona “Panchina”. In aggiunta a ciò, hanno inoltre ottenuto un premio speciale artistico. 

Anche in questa occasione, visto il successo di Acireale che l’ha visto arrivare primo insieme alla sorella Dalila, l’allievo Gaetano Pollicino ha lasciato il segno, vincendo una borsa di studio di contemporaneo sempre rilasciata dalla Florindi che non ha mancato di complimentarsi col giovane ballerino ma anche con l’intero gruppo di ballo capeggiato dall’insegnante Palermo e formato oltre che da Dalila, Gaetano e Sofia Pollicino anche da Giulia Sciabica, Alessandra Guarino, Giulia Adamo, Sara Vella, Paola Rao e Roberta Passarello. 

Grazie poi al successo ottenuto sempre ad Acireale col conseguimento di borse di studio, Artedanza e gli allievi della Body of Lion di Montallegro – di Ornella e Maurizio Lo Negro– seguiti sempre da Valentina Palermo,  dal 9 al 13 marzo hanno messo piede al DAF Accademia di Roma. Lì, i ragazzi hanno avuto l’occasione di fare lezioni con diversi professionisti del calibro di Veronica Peparini, Fabrizio Prolli, Amilcar Moret Gonzalez, Virginia Tomarchio, Ilir shaqiri, Roberto Pallara, Emanuele Battista, Mauro Mosconi, Germana Bonaparte, Giuliana Mele e Silvia Scalici.

Tutte esperienze queste che andranno a formare poi il bagaglio artistico di ogni giovane ballerino.

Soddisfazione esprime Valentina Palermo che si dice anche emozionata per i risultati conseguiti dai suoi allievi che ripagano il duro lavoro e la passione messa in questo campo per educarli al meglio artisticamente. (Giusy Schillaci)